Forum

Argomento
Anno
Cerca nel Forum

Buonasera, sono la coordinatrice della Centrale di Sterilizzazione dell'ASST di Mantova, vi scrivo per avere informazioni sulle date di scadenza che applicate nelle vostre Centrali e se avete eseguito prove di stabilità. L'informazione mi è utile solo a scopo informativo poichè vorrei avviare le prove di stabilità nel mio servizio.
Vi ringrazio, buon weekend

 
  • Risposta 1
  •          mar, 09 Lug 2019 19:31
  •          milena bezziccheri

  • Cara collega,
    le date di scadenza sono le solite che anche tu conosci: 1 mese singola confezione, 2 mesi la doppia confezione. Per le prove di stabilità fai riferimento alla Norma UNI EN 11607:1.
    Puoi farle considerando tutte le tipologie di confezionamento in uso nel tuo ospedale e collocarle nei punti più critici del tuo deposito o dove collochi i DM sterilizzati ma vi sono Ditte che le effettuano (anche le ditte che provvedono alle convalide delle autoclavi) accertati però che siano serie.
    Molte direzioni sanitarie sorvolano sull'argomento per motivi economici e se alcuni ospedali hanno provveduto a farle sono valide solo per quella realtà e non possiamo generalizzare.
    Buon lavoro


Buon pomeriggio, sono la coordinatrice di una CdS, stiamo valutando la possibilità di esaminare soluzioni alternative ai container evacuatori, per il trasporto "a secco" dalle Sale operatorie alla CdS. Tali container devono essere sanificati adeguatamente e spazi e tempi sono sempre molto risicati se non si ha a disposizione un tunnel di lavaggio dedicato a questi. Proposte o idee in merito, strategie organizzative, coinvolgendo anche il personale delle sale operatorie?
Grazie

 

Buon pomeriggio, sono la coordinatrice di una CdS, stiamo valutando la possibilità di esaminare soluzioni alternative ai container evacuatori, per il trasporto "a secco" dalle Sale operatorie alla CdS. Tali container devono essere sanificati adeguatamente e spazi e tempi sono sempre molto risicati se non si ha a disposizione un tunnel di lavaggio dedicato a questi. Proposte o idee in merito, strategie organizzative, coinvolgendo anche il personale delle sale operatorie?
Grazie

 

Buon pomeriggio, sono la coordinatrice di una CdS, stiamo valutando la possibilità di esaminare soluzioni alternative ai container evacuatori, per il trasporto "a secco" dalle Sale operatorie alla CdS. Tali container devono essere sanificati adeguatamente e spazi e tempi sono sempre molto risicati se non si ha a disposizione un tunnel di lavaggio dedicato a questi. Proposte o idee in merito, strategie organizzative, coinvolgendo anche il personale delle sale operatorie?
Grazie

 

Buon pomeriggio, sono la coordinatrice di una CdS, stiamo valutando la possibilità di esaminare soluzioni alternative ai container evacuatori, per il trasporto "a secco" dalle Sale operatorie alla CdS. Tali container devono essere sanificati adeguatamente e spazi e tempi sono sempre molto risicati se non si ha a disposizione un tunnel di lavaggio dedicato a questi. Proposte o idee in merito, strategie organizzative, coinvolgendo anche il personale delle sale operatorie?
Grazie

 

Buon pomeriggio, sono la coordinatrice di una CdS, stiamo valutando la possibilità di esaminare soluzioni alternative ai container evacuatori, per il trasporto "a secco" dalle Sale operatorie alla CdS. Tali container devono essere sanificati adeguatamente e spazi e tempi sono sempre molto risicati se non si ha a disposizione un tunnel di lavaggio dedicato a questi. Proposte o idee in merito, strategie organizzative, coinvolgendo anche il personale delle sale operatorie?
Grazie

 

Buon pomeriggio, sono la coordinatrice di una CdS, stiamo valutando la possibilità di esaminare soluzioni alternative ai container evacuatori, per il trasporto "a secco" dalle Sale operatorie alla CdS. Tali container devono essere sanificati adeguatamente e spazi e tempi sono sempre molto risicati se non si ha a disposizione un tunnel di lavaggio dedicato a questi. Proposte o idee in merito, strategie organizzative, coinvolgendo anche il personale delle sale operatorie?
Grazie

 

Buon pomeriggio, sono la coordinatrice di una CdS, stiamo valutando la possibilità di esaminare soluzioni alternative ai container evacuatori, per il trasporto "a secco" dalle Sale operatorie alla CdS. Tali container devono essere sanificati adeguatamente e spazi e tempi sono sempre molto risicati se non si ha a disposizione un tunnel di lavaggio dedicato a questi. Proposte o idee in merito, strategie organizzative, coinvolgendo anche il personale delle sale operatorie?
Grazie

 

Buon pomeriggio, sono la coordinatrice di una CdS, stiamo valutando la possibilità di esaminare soluzioni alternative ai container evacuatori, per il trasporto "a secco" dalle Sale operatorie alla CdS. Tali container devono essere sanificati adeguatamente e spazi e tempi sono sempre molto risicati se non si ha a disposizione un tunnel di lavaggio dedicato a questi. Proposte o idee in merito, strategie organizzative, coinvolgendo anche il personale delle sale operatorie?
Grazie

 
  • Risposta 1
  •          mer, 03 Lug 2019 16:10
  •          milena bezziccheri

  • Cara collega,
    per poter rispondere al tuo quesito di tipo organizzativo dovrei conoscere bene la struttura ospedaliera ossia dove è posizionata la tua centrale rispetto alle sale operatorie etc.....Il trasporto dei DM a secco presuppone che le sale non siano lontane per evitare che eventuali residui organici sugli strumenti si fissino /secchino rendendone più difficile l'asportazione ma andrebbero comunque trasportati con il problema che qualunque vasca dovrebbe essere sanificata/disinfettata.
    - Vi sono strutture che hanno collocato, adiacente alle sale operatorie, le termo-disinfettatrici, trasportando gli strumenti lavati in un secondo tempo ma capisci bene che nel tragitto il materiale può contaminarsi a meno che non si utilizzino carrelli di trasporto a tenuta per poi ritrovarti(comunque) il problema di dover disinfettare e trattare i carrelli!
    - Una scelta potrebbe essere quella di trasportare gli strumenti nelle griglie poste in carrelli come sopra descritto e introdurre le griglie stesse nelle termo-disinfettatrici ( gli strumenti devono essere aperti e non sovrapposti in maniera disordinata) e confezionare le stesse con doppio avviolgimento di TNT x il confezionamento evitando l'utilizzo dei container, ma avresti sempre il problema del trattamento dei carrelli. Tra l'altro ad es. il materiale per il trattamento chirurgico ortopedico risulterebbe essere troppo pesante e dovresti suddividere il materiale in più griglie!
    Dare dei consigli in questi casi risulta difficile non conoscendo il suo ospedale come già detto, .e le voglio ricordare che il Decreto Ministeriale del 28 Settembre '90 recita che : gli strumenti devono essere immediatamente immersi , dopo l'uso, in un decontaminante di comprovata efficacia anche per l'HIV etc... La decontaminazione può essere eseguita dai colleghi delle sale operatorie ma il trasporto rimane un suo problema. capisco che l'acquisto di un tunnel sia spesa non indifferente che richiede anche degli spazi adeguati......io nella mia realtà nonostante il poco tempo e le pressioni che arrivano dalle sale lavavo e disinfettavo i contenitori in materiale plastico rigido che venivano impilati in carrelli di trasporto manualmente e li sottoponevo a sterilizzazione in autoclave dedita solo a questo.
    Da un anno dopo una notevole ristrutturazione della Centrale stessa è stato acquistato un tunnel di lavaggio/disinfezione anche per i container.
    La soluzione organizzativa non è facile ma le auguro un buon lavoro
    -


Buongiorno, tra due settimane circa ho l'esame orale per un concorso OSS. Qualche consiglio su cosa e dove posso trovare materiale da studiare ?
Grazie a tutti per l'attenzione, in attesa di un vostro cortese riscontro porgo Cordiali Saluti.

 
  • Risposta 1
  •          ven, 21 Giu 2019 09:49
  •          milena bezziccheri

  • Caro collega,
    tendenzialmente per i concorsi per OSS le domande vertono sull'igiene in generale e sull'assistenza diretta al paziente che avendo tu fatto il Corso OSS presumo che abbia un libro di testo sul quale avrai studiato e in questa occasione ti consiglio di ripassarlo
    In bocca al lupo e buon lavoro

  • Risposta 2
  •          sab, 22 Giu 2019 12:01
  •          vincenzo niceforo

  • Grazie mille collega per avere risposto al mio quesito.
    Faranno anche domande in inglese. cosa potranno chiedere?

  • Risposta 3
  •          lun, 24 Giu 2019 15:21
  •          milena bezziccheri

  • Caro collega, questo non posso saperlo ma presumo che chi ha indetto il concorso abbia dato traccia sugli argomenti.
    Buon lavoro


Salve sono un infermiera di una centrale di sterilizzazione di un ospedale pubblico, in dotazione, come sistema di confezionamento per avvolgere dispositivi medici abbiamo fogli in tnt accoppiato, della gem3140T-eu della Medline, ma non riusciamo ad avere scheda tecnica per sapere della grammatura, assorbimento, carico di rottura e quant altro possa esserci utile per un sicuro sistema di confezionamento dei D.M. Volevo chiederVi se avevate informazioni in merito.
Grazie

 
  • Risposta 1
  •          dom, 16 Giu 2019 21:03
  •          milena bezziccheri

  • cara collega,
    non è consentito in questo forum citare le aziende produttrici di materiale inerente la sterilizzazione; le posso solo dire che deve CHIEDERE la scheda tecnica del prodotto in quanto l'azienda HA L'OBBLIGO di fornirla!
    Buon lavoro


Buongiorno, sono un'infermiera specializzata nel rischio infettivo. Vorrei una informazione: gli strumenti chirurgici devono essere sicuramente lavati APERTI, ma come devono essere confezionati? Aperti o chiusi "al primo scatto"? L'agente sterilizzante agisce anche senza l'apertura totale? C'è una differenza che segue il tipo di SBS usato, se container o busta in accoppiato carta/polietilene? Nella nostra realtà i pareri sono difformi. Grazie, Donatella.

 
  • Risposta 1
  •          lun, 10 Giu 2019 13:01
  •          milena bezziccheri

  • Buongiorno,
    gli strumenti chirurgici vanno lavati APERTI, devono essere asciugati(non dice se utilizzate le lavastrumenti) e al momento del confezionamento vanno chiusi al primo scatto per consentire all'agente sterilizzante di penetrare lo strumento in ogni su parte.Per quanto concerne il CONFEZIONAMENTO il container consente di introdurre tutti gli strumenti necessari per la tipologia di intervento in quanto è un SBS come le buste che vengono generalmente utilizzate per sterilizzare singoli strumenti magari specifici .Per il confezionamento dei container il personale deve avvalersi di ceck-list con la descrizione dettagliata di cosa introdurre.
    Buon lavoro


Buongiorno, sono un'infermiera specializzata nel rischio infettivo. Vorrei una informazione: gli strumenti chirurgici devono essere sicuramente lavati APERTI, ma come devono essere confezionati? Aperti o chiusi "al primo scatto"? L'agente sterilizzante agisce anche senza l'apertura totale? C'è una differenza che segue il tipo di SBS usato, se container o busta in accoppiato carta/polietilene? Nella nostra realtà i pareri sono difformi. Grazie, Donatella.

 

Buongiorno, ho bisogno di informazioni in merito alla sterilizzazione dei ferri laparoscopici. Ci sono linee guida o evidenze scientifiche che indicano come devono essere sterilizzati...se montati o smontati? Grazie

 
  • Risposta 1
  •          lun, 03 Giu 2019 12:34
  •          milena bezziccheri

  • Cara collega legga le risposte precedenti sullo stesso argomento
    Buon lavoro


buongiorno chiedo aiuto sulle
a revisione delle normative riguardo test biologici entrata in vigore prevista maggio 2020. i test biologici a lettura rapida 1 ora rispondono alle norme in vigore? VI RISULTA CHE 10/6 come indice di abbattimento viene rispettata dalle case produttrici ? grazie della collaborazione

 
  • Risposta 1
  •          lun, 10 Giu 2019 13:08
  •          milena bezziccheri

  • Buongiorno,
    le prove biologiche NON SONO OBBLIGATORIE ma se utilizzate devono essere collocate all'interno della sterilizzatrice negli stessi punti dove sono state collocate durante la convalida della sterilizzatrice stessa.
    Per quanto concerne le prove biologiche rapide a lettura di 1 ora ha l'obbligo di consultare la scheda tecnica del produttore che sicuramente parlerà di rispetto del valore 10 alla -6 altrimenti non potrebbero essere commercializzate nel rispetto delle Normative.
    Buon lavoro


1 2 3 4